Trasmettiamo il comunicato di Fondazione Alessandro Volta

Il 22 giugno alle 21:00, nella Sala Teatro dell’associazione Carducci a Como, in occasione della festa della musica, la Fondazione Alessandro Volta offre alla città L’Histoire du Soldat nella messa in scena di Luigi Maio che torna a Como un anno dopo il suo spettacolo Dantesco.

Questa scelta non ha solo a che fare con la ricorrenza dei 140 anni dalla nascita di Igor Stravinskij (1882). È la storia di un Soldato che vende il violino e l’anima al Diavolo in cambio di una ricchezza che lo priverà di tutto. È il dramma dello sradicamento: il soldato è metafora dell’uomo costretto a viaggiare da un luogo all’altro, come l’autore e il compositore stessi, lontano dalla propria patria a causa delle guerre. Non è solo una storia di guerra, ma riflette il sentimento della perdita dei riferimenti e rappresenta una ricerca di senso nel tempo e nello spazio.
La musica e il teatro sono dunque messi  su un carretto viaggiante in grado di sfidare la Guerra e i suoi infiniti lutti, la pandemia, la povertà; tenebre come quelle che si allungano sul nostro orizzonte.

Regia e Musicattore®: Luigi Maio
(Rappresentante in Italia della Fondation Igor Stravinsky)
Filippo Bogdanovic – violino, Valeria Serangeli – clarinetto, Federico Manca – pianoforte

Link per prenotazioni all’evento: https://www.eventbrite.it/e/349448097667

Foto G. Daniotti 2017