Facciate illuminate e Broletto che “parla”: le attrazioni della kermesse di Natale

0
2614

Facciate dei palazzi illuminate anche quest’anno. La Città dei Balocchi ripropone la vecchia formula – ormai collaudata – del Magic Light Festival ed aggiunge anche quella dei monumenti che “parlano”. E’ il caso del Broletto che avrà – da sabato scorso – una particolare animazione. Oggi, alla presentazione della Città dei Balocchi, una breve anticipazione dagli organizzatori

MAGIC LIGHT FESTIVAL
24 novembre – 6 gennaio – dalle ore 17.00
Grazie al Magic Light Festival, fiore all’occhiello della manifestazione, che veste la città di un abito luccicante, fiabesco e indimenticabile, Como viaggia nel mondo con gli scatti che quotidianamente vengono veicolati sul web attraverso i social media. Lontane dal poter essere definite come semplici luminarie di Natale, le proiezioni architetturali del Como Magic Light Festival, a cui fa da corollario il grande albero naturale di piazza Grimoldi, sono opere che si qualificano per l’alto valore scenografico e per i simboli concettuali. La città viene trasformata in una galleria en plein air e costituisce un elemento essenziale per veicolare turismo, cultura, eventi sociali nel periodo invernale, e l’effetto durante le serate è davvero incantevole.
Le sedi del Como Magic Light Festival sono: Piazza Duomo, Piazza Verdi, Piazza Grimoldi,
Piazza Roma, Via Fontana, Piazza Volta – “La luce di Volta illumina la seta”, Via Garibaldi, Lungolago Trieste, Porta Torre, Piazza San Fedele, Chiesa di Quarcino, Chiesa di Ponte Chiasso, chiesa di Sant’Antonio di Albate, Chiesa Beate Vergine di Loreto del Collegio Gallio, e la Casa del Fascio, realizzata grazie alla collaborazione di Made in MAARC (Museo Virtuale Astrattismo Architettura Razionalista Como – www.maarc.it).

LA LUCE DI VOLTA ILLUMINA LA SETA
Piazza Volta
24 novembre – 6 gennaio
Una delle novità di quest’anno del Magic Light Festival è il connubio tra luce e seta. Grazie alle proiezioni architetturali e ai video mapping sugli edifici, lo spettatore sarà avvolto in un tutt’uno con la piazza che per l’occasione diverrà una “piazza immersiva”. Protagonista il famoso concittadino Alessandro Volta che trasformerà la sua invenzione, la pila, nel mezzo di ricerca per ritrovare un antico tesoro, la seta. L’iniziativa è parte integrante del progetto di candidatura di Como a “Creative City Network Unesco” per la “Seta”.