Due splendide giornate per Comense Scherma al 5° Trofeo Comune di Carnago-Va

0
595
giorgia spazzi, comense scherma, sul gradino più alto del podio a carnago

Buone notizie dalle 2 giornate di gare, il 5 e il 6 ottobre 2019, al 5° Trofeo Comune di Carnago: tre  vittorie e due secondi posti, sono i risultati di spicco che la Comense Scherma ha raccolto in provincia di Varese.

Sabato 5 sono state le ragazze a confezionare una giornata d’oro.

Nel fioretto open, infatti, Giorgia Spazzi, dopo una partenza col freno a mano tirato, ha cambiato marcia nel corso delle dirette raggiungendo la finale dove ha trovato Giada Incorvaia (Monza) ad attenderla: match equilibrato e punteggio sempre in bilico, la stoccata vincente l’ha messa la nerostellata aggiudicandosi così il torneo (15-14).

giorgia spazzi, comense scherma, sul gradino più alto del podio a carnago

L’altra vittoria è arrivata da Martina Molteni nella categoria accorpata bambine/giovanissime. Nel girone ha ottenuto un 5-1 con l’unica sconfitta giunta nel derby con Matilde De Col, poi nel tabellone delle dirette la piccola lipomese ha inanellato quattro vittorie nette (10-0. 10-4. 10-2, 10-5) l’ultima delle quali in finale con Giulia Fariello (Schermabrescia). Con lei in gara, oltre a Matilde, anche Mariavittoria Binaghi e Celine De Benedetto Khvostova, per tutte e tre una prova discreta chiusasi alla seconda diretta

una trionfante martina molteni prima classificata

Il secondo posto di Lea Zoni è invece giunto tra le ragazze/allieve; per la giovane di Brunate gara immacolata fino alla finale (girone da 6-0, dirette 15-5, 15-7, 15-11) dove ha incrociato le lame con Letizia Gabola (Torino) con la quale non ha trovato la chiave giusta per imporsi (9-15) ottenendo quindi un buon secondo posto. Nella medesima categoria piazzamento discreto per Sara Marzari ed Alice Barsella mentre hanno chiuso la loro prova alla prima diretta Eleonora Medina Cerrato, Laura Longoni ed Andrea Lisa Credentino.

Nella spada maschile assoluti, Giovanni Cavadini, ha dimostrato i suoi progressi superando il girone (2-3) e raggiungendo così il suo obiettivo; durissima la diretta contro Fausto Buratti (Liguria Genova), che si sarebbe poi fermato ai piedi del podio, ma che Giovanni non ha mai dato per persa come dimostra il 7-2 maturato al termine dei 9 minuti regolamentari.

Buoni riscontri anche da Geremia Napolitano e Martina Borghetti (prime lame) che hanno dato vita ad una gara gemella: per entrambi un ottimo girone (4-1) e due dirette vinte; nei quarti di finale il doppio onorevole stop, 7-8 Geremia con Sara Rizzato (Bresciascherma) e 6-8 Martina con Lorenzo Romano (Bresciascherma). Tra i maschietti/giovanissimi infine piazzamento tra i 16 per l’unico giovanissimo in gara Noa Zoni il quale dopo un buon girone (4-1) alla terza diretta ha ceduto 8-10 a Tommaso Rovaris (Bresciascherma)

tra gli altri atleti nerostellati in gara, Alessandro Bennati è uscito alla seconda diretta mentre Cesare Casartellli e Giorgio Pisu si sono fermati alla prima.

il podio del fioretto maschile con la doppietta comense di wong e galvani

Domenica 6, nella seconda giornata del trofeo, sono stati i ragazzi a portare a casa una bella doppietta nella categoria assoluti di fioretto, dove, la novità Vinson John Wong, ha vinto in finale con Gianmarco Galvani. In evidenza anche Andrea Figini che torna ad occupare un posto di rilievo (8°) dopo diverso tempo. Il vincitore di giornata è, come detto, una novità di questa stagione: non ancora ventenne, residente ad Edinburgo in Scozia, Hong Kong la sua nazionalità, dotato di un notevole fisico, ha conosciuto la Comense in occasione del camp di mezza estate ed ha chiesto il tesseramento in Italia  in modo da allenarsi quando possibile a Como e prendere parte alla stagione agonistica italiana in bianconero. Molti i fiorettisti di casa nostra ai nastri di partenza e tutti hanno superato il “taglio” dopo i gironi approdando alle dirette al gran completo.