Don Giusto: “esponiamo tutti un ramo d’ulivo vero o disegnato”

Pubblicato il

La Pasqua di quest’anno sarà una festa molto diverse dal solito tutti noi, credenti o non credenti. Domenica sarà La domenica delle Palme e Don Giusto Della Valle, il parrocco di Rebbio, ha chiesto a chi volesse di esporre un ramo d’ulivo vero o disegnato, magari dai più piccoli per tenerli impegnati in questi giorni.

“In tutte le nostre case, chi ha una pianta d’ulivo ne tolga un ramo, chi non ce l’ha lo prenda da un’altra pianta frondosa, oppure disegni su un foglio un ramoscello o un fiore.

Poi li appendiamo tutti dove si possano vedere, sul cancello della propria casa, sul balcone o sulla finestra, perché anche da lontano, chi vede sappia che questo è un giorno speciale per noi cristiani.

Perché anche quest’anno non venga a mancare quel piccolo segno che è il rametto di ulivo che solitamente veniva distribuito a tutte le famiglie suonando di porta in porta.

Facciamo in modo che la nostra comunità rimanga legata da questo segno.

In questi momenti spesso le nostre finestre sono state segni per chi è vicino con canzoni, disegni e suoni.

Proviamo a farlo per ricordarci che siamo cristiani e che non possiamo ma vorremmo poter essere vicini a tutti.

Un saluto

Don Giusto”

 

Potrebbe interessarti

Carnevale di Cantù, salta anche la sfilata del 25 febbraio: come avere il rimborso

Un altro scherzo del maltempo e purtroppo la finale del Carnevale di Cantù prevista...

Incidente nella notte a Fenegrò, auto fuori strada ribaltata: paura per 3 giovani

Grande spavento questa notte alle 3.20 a Fenegrò in via Biella. Un'auto con a...

Forza il posto di blocco con una Mercedes svizzera: in auto armi rubate (e non solo)

Nel corso del pomeriggio di ieri 22 febbraio la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri...