Torna l’ora legale, lancette avanti di un’ora

Pubblicato il

È in arrivo a partire da domenica 28 marzo l’ora legale. A partire dalle due di notte le lancette avanzeranno di un’ora.

Il lato positivo è che le giornate inizieranno ad allungarsi anche se dovremo dormire un’ora. Ci aspetteranno sessanta minuti di luce naturale in più che comporterà del risparmio energetico che in Italia è stato quantificato in oltre un miliardo e 700 milioni di euro nel periodo 2004-2020, pari al consumo di cinquanta famiglie.

Tutti ora si chiedono se il 2021 sarà l’ultimo anno in cui usufruiremo dell’ora legale. L’Europa già dal 2018 ha infatti chiesto di uniformare l’orario a livello comunitario.

Il Bel Paese non ha mai visto di buon occhio questa ipotesi Europa di cancellare definitivamente l’ora solare. Paesi come Francia, Germania, Finlandia, Lituania, Svezia ed Estonia hai già deciso di accettare l’orario unico senza troppi rimpianti.

L’Italia invece sta ancora decidendo se abolire o meno l’ora legale per evitare una fonte di stress per l’equilibrio psicofisico dei cittadini. Il passaggio all’ora solare prevede un’ora di sonno in più ma più ore di buio che potrebbero influire sul nostro umore. Giornate più corte  potrebbero portare a causare sintomi depressivi soprattutto nel periodo invernale.

L’ora legale invece porta con se altri tipi di controindicazioni perché avere più ore di luce e meno di sonno può influire sul nostro sistema psicofisico.

 

Potrebbe interessarti

Como, beccato sul fatto il ‘topo d’auto’ che colpiva in città: arrestato

Dall’inizio dell’anno, sono stati registrati diversi episodi di furti avvenuti sulle auto in sosta...

Il Como sogna la Serie A: bookmaker impazziti

Il Como nel segno del cinque. Tante sono le vittorie consecutive e i gol...

Sul Lago di Como per Villa Erba un anno da record: 1,7 milioni di utili

Villa Erba sul lago di Como chiude il 2023 con grande soddisfazione dei soci. Si...