Como perde un angolo della sua tradizione gastronomica: chiuse “Le Catene”

0
1381

Una resa con tanta malinconia. Perchè in questo locale, aperto 48 anni fa da mamma Anna e papà Renato ci sono passati migliaia di comaschi. Intere generazioni che hanno assaggiato le specialità rinomate e della tradizione lariana. Cucinava Anna, faceva le comande e da padrone di casa Renato. Poi il lento declino. Loro che si sono fatti da parte, Anna se n’è andata qualche tempo fa, Renato ora non ce la fa più a stare in sala con le sue battute.

 

E’ stata la figlia Elena Cittadinetti a porendere in mano negli ultimi anni il ristorante “Le Catene” di via Borsieri prima, ora in via Benzi. Con lei, spesso, anche il marito ed ex bandiera del Como Mario Manzo. Ma adesso sia Elena che Mario hanno trovato altre occupazioni e gestire il locale di famiglia è diventato complicato. Due giorni fa la notizia della chiusura di questo storico locale. Inattesa e in anticipo su quello che era stato prvisto. “Costretti a chiudere con un aio di settimane rispetto al previsto” precisa Elena con la voce rotta dall’emozione.

 

Le Catene, come detto, ha una storia ed una tradizione di 48 anni di cucina. Negli anni d’oro qui sono venuti a mangiare imprenditori e politici, ma anche tanti sportivi. Una sorta di ritrovo in settimana per molti calciatori del Como ad esempio.