Como, lettera aperta ai neo-maggiorenni:”Donate sangue per aiutare chi soffre”

0
1047

Con un piccolo gesto si può fare molto, e il Comune di Como è il primo in provincia a invitare tutti i neo diciottenni sul proprio territorio a diventare donatori di sangue: settimana prossima ai giovani nati nel 2000 saranno inviate 770 lettere a firma dell’assessore alle Politiche educative Amelia Locatelli e del presidente dell’Avis di Como Alberto Soave.

L’iniziativa infatti è nata su proposta dell’Avis di Como e l’amministrazione comunale ha scelto di accoglierla, prendendo atto dell’esigenza di sangue e derivati per la popolazione. Stamane la presentazione ufficiale in comune. Come è stato spiegato da Luca Frigerio, referente medico dell’Avis di Como, sia la popolazione che il parco donatori stanno invecchiando, con la tendenza a una richiesta più alta e a una disponibilità più bassa.