A Como inaugurati oggi i primi due autobus di linea elettrici

Pubblicato il

Como fa un altro passo avanti verso l’ecosostenibilità. Oggi 20 febbraio davanti al Tempio Voltiano sono stati presentati i due nuovi autobus di linea di Asf elettrici. Un tocco green che avvicina il nostro capoluogo alle grandi città europee, molto sensibili al tema. I due nuovi arrivati sono, non a caso, di colore verde e per questo molto riconoscibili. Grande la soddisfazione del sindaco Rapinese e del presidente Martinelli. I green bus saranno in servizio sulla linea 6 da marzo. A bordo ci sarà anche la possibilità di pagare con carta di credito.

La presentazione dei bus elettrici a Como
La presentazione dei bus elettrici a Como

Entro giugno saranno 23

Si tratta di un momento storico per la città, la viabilità cittadina e il trasporto pubblico locale: la “chiave di Volta dell’ecosostenibilità”. I due nuovi eBUS, rappresentano infatti il primo step, in vista di una rivoluzione ecosostenibile che interesserà in futuro buona parte della rete gestista da Asf, con l’arrivo entro giugno di altri 23 bus elettrici che andranno a sostituire mezzi obsoleti e più inquinanti. La prima linea “elettrificata” sarà la 6, destinata a diventare la “linea turistica” della città di Como, con un tragitto che, partendo da Cernobbio, porta l’utente a destinazione per visitare i principali punti di interesse di Como, tra cui proprio il Tempio Voltiano.

Le peculiarità dei nuovi eBus

I primi eBUS – così come gli altri in arrivo -, sono mezzi tecnologicamente avanzati, moderni, pensati per un viaggio più sicuro, confortevole ed ecosostenibile. Elettrico, economico, ecologico, sarà l’esperienza di un viaggio silenzioso.

Hanno una lunghezza di 12 metri e possono assicurare il trasporto di 80 persone. Tra le dotazioni innovative, ci sono un impianto di climatizzazione (totalmente elettrico, non più a gasolio), un dispositivo di visualizzazione della prossima fermata. E ancora un plan a disposizione dell’autista per il monitoraggio in tempo reale delle condizioni di guida e del mezzo, oltre agli specchietti elettronici, vale a dire una telecamera che sostituisce lo specchietto tradizionale.

Inoltre, gli eBUS hanno un sistema di ricarica immediata in fase di decelerazione. Una guida accorta, consente anche il recupero dell’energia e una maggiore autonomia giornaliera. Altra grande novità, nell’ottica della bigliettazione elettronica, è il sistema nativo per il pagamento del biglietto a bordo tramite carta di credito.

I nuovi mezzi sono predisposti per assicurare un viaggio migliore alle persone con disabilità fisiche. Sono dotati di pedane manuali (le più sicure ed efficienti) per la salita a bordo e hanno una tecnologia specifica – il radiofaro – in grado di dialogare con il bastone Leti Smart per ciechi e ipovedenti che intendono salire a bordo. I posti a sedere, anche per gli accompagnatori, hanno una colorazione specifica gialla.

Per la sicurezza, in strada e a bordo, gli eBUS sono dotati di telecamere di videosorveglianza interna. A disposizione dell’autista, una telecamera a 360 gradi per le condizioni del traffico in tempo reale.

I nuovi mezzi sono riconoscibili dalla nuova livrea. Su indicazione di Regione Lombardia è bianca, con una lunga freccia verde lungo le fiancate. Saranno collocati nei depositi di Tavernola e Lazzago, dove sono già state predisposte le prime colonnine di ricarica. Ogni mezzo ha un tempo medio di ricarica di 5 ore.

Gli autisti hanno già sostenuto specifici percorsi formativi per farsi trovare pronti al momento dell’entrata in servizio degli eBUS.

Il primo giro in città

Dopo la presentazione con le autorità e gli addetti ai lavori i nuovi autobus ecogreen hanno fatto  un breve viaggio inaugurale: da viale Puecher Tempio Voltiano verso via Vittorio Veneto, Via Fratelli Rosselli, Via Cavallotti, viale Varese, via Cattaneo, via Battisti, via Sauro, via Bertinelli, Piazza Verdi, via Rodari, Piazza Roma, via Bianchi Giovini, Piazza Cavour, via Fontana, via Cairoli, Lungo Lario Trento, via Fratelli Rosselli, via Vittorio Veneto e ritorno in viale Puecher!

Potrebbe interessarti

Como, beccato sul fatto il ‘topo d’auto’ che colpiva in città: arrestato

Dall’inizio dell’anno, sono stati registrati diversi episodi di furti avvenuti sulle auto in sosta...

Il Como sogna la Serie A: bookmaker impazziti

Il Como nel segno del cinque. Tante sono le vittorie consecutive e i gol...

Sul Lago di Como per Villa Erba un anno da record: 1,7 milioni di utili

Villa Erba sul lago di Como chiude il 2023 con grande soddisfazione dei soci. Si...