Da lunedì 15 novembre per la prima volta i cittadini potranno scaricare i certificati anagrafici online in maniera autonoma e gratuita, senza necessità di presentarsi agli sportelli e di pagare la marca da bollo da 16 euro. Questo è possibile perché il Comune di Como già nel 2019 è subentrato nel nuovo servizio dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) del Ministero dell’Interno.

ANPR è un progetto del Ministero dell’Interno la cui realizzazione è affidata a Sogei, partner tecnologico dell’amministrazione economico-finanziaria, che ha curato anche lo sviluppo del nuovo portale. Il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri è titolare del coordinamento tecnico-operativo dell’iniziativa.

«Questa iniziativa apre nuove possibilità per i cittadini – spiega l’assessore all’Innovazione tecnologica Elena Negretti – che adesso potranno accedere ad alcuni importanti servizi risparmiando tempo e risorse. I certificati infatti si potranno ottenere con rapidità, senza il vincolo di presentarsi agli sportelli negli orari di apertura e senza costi aggiuntivi. Il servizio in questo modo sarà basato su informazioni condivise e sempre aggiornate».

Per accedere al portale dell’ANPR, https://www.anpr.interno.it/, è necessaria la propria identità digitale (SPID), Carta d’Identità Elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS), e sarà possibile scaricare i seguenti 14 certificati per proprio conto o per un componente della famiglia:

•    Anagrafico di nascita
•    Anagrafico di matrimonio
•    di Cittadinanza
•    di Esistenza in vita
•    di Residenza
•    di Residenza AIRE
•    di Stato civile
•    di Stato di famiglia
•    di Stato di famiglia e di stato civile
•    di Residenza in convivenza
•    di Stato di famiglia AIRE
•    di Stato di famiglia con rapporti di parentela
•    di Stato Libero
•    Anagrafico di Unione Civile
•    di Contratto di Convivenza

Se la richiesta è per un familiare verrà mostrato l’elenco dei componenti della famiglia per cui è possibile richiedere un certificato. Il servizio, inoltre, consente la visione dell’anteprima del documento per verificare la correttezza dei dati e per poi poterlo scaricare in formato pdf o riceverlo via email. I certificati digitali potranno essere rilasciati anche in forma contestuale (ad esempio cittadinanza, esistenza in vita e residenza potranno essere richiesti in un unico certificato).