Como, attivo lo sportello telematico per l’edilizia e le attività produttive

0
1870
Lo Sportello Unico Telematico Integrato per l’Edilizia (SUE) e le Attività Produttive (SUAP), attraverso l’utilizzo esclusivo del portale telematico impresainungiorno.gov.it, è stato istituito formalmente lo scorso 26 marzo ed è partito ieri, 1 maggio 2020. La presentazione di istanze, segnalazioni, richieste di accesso agli atti e comunicazioni di ogni natura relative a tutte le attività afferenti all’edilizia e alle attività produttive, compresa ogni ulteriore documentazione correlata, dovrà avvenire in modalità telematica mediante il portale impresainungiorno.gov.it

Al seguente indirizzo sono disponibili le informazioni per utilizzarlo
http://www.comune.como.it/it/servizi/commercio/servizi-suap/

COME COMPILARE E PRESENTARE UNA PRATICA
•    Accedere allo Sportello Unico Telematico Integrato tramite il link Impresainungiorno
•    Nel campo ‘Accedi al Suap Comune’: selezionare Como
•    Campo ‘Informati’: per consultare l’elenco di tutti i procedimenti
•    Campo ‘Compila una Pratica’: per compilare e presentare una pratica  (selezionare ‘Prima di Compilare’ per conoscere il settore di attività del procedimento e conoscere costi dei diritti istruttori)
•    Procedere con la registrazione secondo le modalità previste (SPID, CNS, CREDENZIALI)
E’ NECESSARIO POSSEDERE
•    casella PEC: propria o di un procuratore nominato (professionista incaricato dal committente);
•    firma digitale: per firmare i file o documenti informatici è necessario essere in possesso di un dispositivo per la firma digitale

IRRICEVIBILITA’ DI UNA PRATICA

Nei seguenti casi le comunicazioni telematiche, in quanto prive dei requisiti minimi essenziali, sono irricevibili:
•    assenza di firma digitale dei documenti presentati;
•    assenza di procura speciale in caso di delega e mancato invio dei documenti di identità personale dei sottoscrittori la procura speciale;
•    mancata elezione di domicilio presso il procuratore delegato e /o non indicazione dell’indirizzo di PEC ove inviare le comunicazioni;
•    tutti gli altri casi in cui la rilevanza delle omissioni sia tale da non consentire la completa identificazione dell’intervento, dell’immobile o di altri elementi essenziali all’istruttoria della pratica.