Collaborazione tra il Comune di Como e il carcere del Bassone: Laboratorio di Creatività per i detenuti con la Fondazione Volta

Pubblicato il

Questa mattina il Sindaco di Como, Mario Landriscina, e il Direttore del Carcere del Bassone, collegati in videoconferenza e alla presenza di alcuni stretti Collaboratori che si sono alternati rispetto ai vari temi trattati, hanno annunciato una reciproca volontà di concreta collaborazione.

Sono stati inizialmente presi in considerazione aspetti relativi al fabbisogno di assistenza, a favore dei Detenuti e dei Dipendenti dell’Amministrazione Penitenziaria, in tema di facilitazione all’accesso per le procedure di competenza anagrafica. A questa sessione hanno partecipato l’Assessore, il Dirigente e Funzionari del Settore per l’Amministrazione Comunale oltre a Competenze interne al Carcere.

Successivamente è stato trattato il tema dei lavori socialmente utili svolti dai Detenuti a vantaggio della Città. Contributi esperienziali importanti sono stati forniti da un esponente della Polizia Penitenziaria. L’Assessore alla Protezioni Civile ed il Comandante della Polizia Locale sono intervenuti allo scopo di approfondire adeguatamente i numerosi risvolti per condurre a buon fine l’impegnativa iniziativa.

L’ultimo aspetto affrontato è stato quello di individuare una adeguata soluzione per valorizzare l’attività del Laboratorio di Creatività che alcuni Detenuti, con grande capacità e passione, conducono molto produttivamente. A questa sessione ha partecipato, su richiesta del Sindaco e mandato del Presidente, la Direttrice della Fondazione Volta che ha proposto interessanti modalità operative condivise dall’Interlocutrice di riferimento del Carcere anch’essa presente all’incontro. 

Certamente il difficile periodo che si sta attraversando costituisce un’importante limitazione nel condurre a buon fine questa collaborazione che risulta necessariamente complessa alla luce delle difficoltà intrinseche al contesto specifico.

Il percorso non sarà né breve né facile e sarà indispensabile ottenere l’indispensabile sostegno di altri importanti Attori Istituzionali, ma la volontà di portare a buon fine queste iniziative è molto sentita da tutte le parti in causa e il valore sociale ed educativo risultante sarà davvero di grande incentivo.

Potrebbe interessarti

Maxi controlli dei carabinieri: sequestrati 43 chili di droga a Fino

Proseguono incessanti i controlli dei carabinieri della Compagnia di Cantù e degli Squadroni Carabinieri...

Qual è il miglior ristorante di sushi a Como secondo il Gambero Rosso

Sushi: combinazione perfetta tra le parole “su” (aceto) e “meshi” (riso), arte antica che...

Cade dall’autoscala mentre taglia dei rami: ferito grave un vigile del fuoco

Incidente a Cernobbio oggi 13 giugno in via Monte Grappa. Intorno alle 15 due...