Città dei Balocchi di Como, presentata l’edizione numero 25: è ancora più bella!

0
3705

Per il venticinquesimo anno consecutivo, si riaccenderà la magia del Natale grazie a Como Città dei Balocchi che per l’edizione 2018-2019 raggiungerà l’importante e prestigioso traguardo dei 25 anni. Un quarto di secolo in cui la manifestazione natalizia, nata per i bambini e per le famiglie comasche, con il passare del tempo è diventata un’attrattiva a carattere internazionale che richiama a Como centinaia di migliaia di visitatori di ogni fascia di età e rappresenta una valida opportunità di rilancio economico, culturale e turistico del territorio nel periodo invernale.Oggi, in comune a Como, la presentazione ufficiale dell’evento con gli organizzatori, sindaco Landriscina ed assessori.

I dati di gradimento dello scorso anno sono significativi e le 1.976.000 presenze, che verranno conteggiate anche quest’anno, certificano lo straordinario successo di una manifestazione che costituisce oggi un evento dalla rilevanza sociale unica nel panorama italiano, tanto che rendere Como la città italiana più imitata a Natale (Grazie alla collaborazione tra Consorzio Como Turistica, Politecnico di Milano, Fluxedo e Olivetti, nel contesto del progetto CrowdInsights, sono stati monitorati i flussi di accesso a Piazza Duomo e Piazza Grimoldi, utilizzando avanzati sensori IoT (conta persone) installati agli accessi della piazza).

Moltissimi gli eventi che, dal 24 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, renderanno speciale la Città dei Balocchi, a partire dal Magic Light Festival, fiore all’occhiello della manifestazione, che con le proiezioni architetturali dall’alto valore scenografico e simbolico, trasformano la città in una galleria en plein air dall’atmosfera fiabesca e indimenticabile, replicata all’infinito grazie agli scatti che quotidianamente viaggiano sul web e sui social. Poi il mercatino di Natale con le sue tipiche casette, la pista del ghiaccio in piazza Cavour, le mostre e le animazioni per i bambini al Broletto, il palio del Baradello, il Natale in divisa, il Progetto Scuola, gli spettacoli del mago Valery, il trofeo Città dei Balocchi, la musica nelle piazze, la Ruota panoramica ai giardini a lago, la Giostra del ‘700 e tante altre sorprese che accompagneranno i visitatori ai consueti momenti clou: l’arrivo di Babbo Natale e della Befana con migliaia di doni per i bambini e i fuochi artificiali organizzati per il capodanno sul lago. E ancora, tanto spazio per la solidarietà. Perché Natale deve regalare a tutti un sorriso.
Como Città dei Balocchi è un evento organizzato da Consorzio Como Turistica, promosso e sostenuto da Comune di Como, con il contributo di Regione Lombardia, con il sostegno di Fondazione Cariplo e Camera di Commercio e con Amici di Como come main sponsor.
Il calendario e gli aggiornamenti (il programma potrebbe subire variazioni) sono disponibili su www.cittadeibalocchi.it – Facebook –Twitter – Instagram

IL DONO
Il dono sarà il tema portante della 25° edizione di Como Città dei Balocchi. Niente potrebbe meglio sintetizzare quello che Consorzio Como Turistica ha voluto fare in 25 anni per Como. Ogni edizione è stata pensata come un regalo per la città, per i bambini e per le famiglie, attraverso la proposta di un Natale magico, fatto di iniziative gratuite aperte a tutti e di molta attenzione nei confronti delle realtà che operano nel sociale. Il dono, rappresentato in moltissime sfaccettature, sarà il filo conduttore dei tanti eventi promossi e organizzati dalla manifestazione natalizia comasca.

INFOPOINT CITTA’ DEI BALOCCHI
Palazzo del Broletto – piano terra
24 novembre – 6 gennaio – Ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 19.00
L’infopoint di Città dei Balocchi sarà collocato in una nuova location ancora più centrale che vuole valorizzare il ruolo dello spazio informativo. Personale di Città dei Balocchi, affiancato da studenti di Fondazione Enaip Lombardia che stanno frequentando i corsi turistico alberghieri, fornirà ai comaschi e ai turisti (anche in lingua inglese) tutte le informazioni legate non solo alla manifestazione, ma anche alle varie iniziative natalizie dislocate sul territorio.