Il Carnevale di Cantù diventa Carnevale Storico

Pubblicato il

Il Carnevale di Cantù è riconosciuto Carnevale Storico dalla Commissione Consultiva Carnevali Storici del Ministero della Cultura. Un motivo di grande orgoglio per tutto il territorio oltre che per gli organizzatori e il Comune. Requisito sine qua non: che il Carnevale avesse spento almeno 25 candeline.

Il titolo ha permesso di accedere ad un finanziamento dal valore di 25 mila Euro a valere sui fondi Extra FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo, stanziati per l’anno 2021.

“L’Amministrazione Comunale ha formalmente presentato la domanda di accesso al bando, in collaborazione, ovviamente, con l’Associazione Carnevale Canturino APS, e con soddisfazione possiamo dire aver visto il riconoscimento a livello nazionale di quello che è uno dei fiori all’occhiello della nostra Città”, Assessore alla Cultura, Isabella Girgi.

Il Bando ha la finalità di tutelare e valorizzare la funzione svolta dai Carnevali Storici, che abbiano una riconoscibile identità, per la conservazione e la trasmissione delle tradizioni in relazione alla promozione dei territori, anche in considerazione dell’apporto al patrimonio culturale del Paese e allo sviluppo del turismo stagionale.

Ha vinto la tradizione

“Sono stati riconosciuti gli sforzi sostenuti per tenere in vita la tradizione. Questo contributo permette di saldare i debiti accumulati in questi anni difficili e di affrontare con un po’ più di serenità la preparazione della 97° Edizione del Carnevale, che vedrà sfilare, nel prossimo mese di febbraio, i carri realizzati dai soci dell’associazione”, Fabio Frigerio, presidente dell’Associazione Carnevale di Cantù APS.

In questi giorni, l’importo di 25.000 euro è stato erogato tramite l’Amministrazione Comunale all’Associazione Carnevale Canturino APS, che organizza dal 1997 il Carnevale a Cantù.

Dopo tre anni difficili si va verso il futuro

“Abbiamo dimostrato, ancora una volta, la validità della collaborazione tra pubblico e privato sul nostro territorio. Gli ultimi tre anni sono stati difficili. Il 2020 ha visto l’annullamento del Carnevale proprio all’ultimo momento. L’edizione 2021 è stata caratterizzata da una versione virtuale. Infine, nel 2022 non è stato possibile garantire i numeri del passato, nel rispetto delle norme di sicurezza. Inevitabili sono state, quindi, le perdite per l’Associazione e per tutto il mondo che vi ruota attorno. Con questo contributo speriamo che il Carnevale Canturino possa trovare un po’ di sollievo, affrontando con maggiore serenità il futuro. Ringrazio, quindi, il Presidente Fabio Frigerio, e tutti i volontari, che con grande maestria si dedicano, anno dopo anno, alle creazioni originali che popolano il nostro Carnevale”, conclude Girgi.

Il Carnevale di Cantù tornerà per la 97° edizione domenica 5, 12 e 19 febbraio e sabato 25 febbraio.

Potrebbe interessarti

Allerta meteo, nel Comasco temporali e temperature in picchiata

Nuova allerta meteo emessa oggi domenica 21 aprile dalla protezione civile della Lombardia che...

Il 3° Trofeo Classic Lago di Como e il raduno storico

Cresce l'attesa per il doppio evento di primavera legato alle vetture che hanno fatto...

Il Lake Como Wine Festival torna in città: quando e come partecipare

Il lago di Como dal 24 aprile al 1 maggio sarà per il decimo...