Capodanno in arrivo: la festa meno amata dai nostri amici a quattro zampe

0
2010

Capodanno è con buone probabilità la festa meno amata dai nostri amici a quattro zampe. Perché? Ogni anno in Italia vengono fatti esplodere enormi quantità di botti e fuochi d’artificio e quest’anno, nonostante le misure per il contenimento della pandemia, non ci si aspetta un grande cambiamento.

È quindi semplice capire quanto possa essere spaventosa e disorientante la notte di San Silvestro per i nostri animali domestici.

Marco Marelli, presidente della sezione ENPA di Como, ci ha raccontato la sua esperienza.

“Dal 2018 abbiamo una convenzione con L’ATS Insubria di Como per il servizio di accalappiamento e recupero di animali domestici feriti. Da quell’anno siamo reperibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, a maggior ragione nel periodo delle feste e durante la notte di Capodanno. L’anno scorso in una notte ho fatto 8 recuperi, avevo continue chiamate per cani vaganti, tutti scappati per la paura dei botti ed estremamente disorientati. Per evitare che questo accada è necessario mettere i propri cani in sicurezza, non lasciarli soli in giardino e rassicurarli quando sentono le esplosioni.

Quest’anno prevediamo di essere in due, l’esperienza dell’anno scorso ci ha insegnato che una persona da sola non basta”

I fuochi d’artificio, oltre ad essere pericolosi anche per noi, sono una vera e propria tortura per tutti gli animali, non solo per i cani. Se consideriamo che la maggior parte degli animali ha un udito finissimo capiremo facilmente come possa sentirsi una creatura così sensibile in quella situazione.

Sono momenti estremamente stressanti che inducono il cane a scappare, lo disorientano e lo terrorizzano a tal punto che, nei casi più gravi, può incorrere un decesso per infarto.

Come sottolineato da Marco è importante assicurarsi che il proprio cane sia al sicuro dentro casa, evitare assolutamente di acquistare noi stessi qualsiasi ordigno che faccia rumore (anche se piccolo) e iniziare ad abbracciare l’idea di un Capodanno più green, per noi, per gli animali e per l’ambiente.