Con i primi dieci interventi (quattro nell’ambito ortopedico e sei nell’ambito chirurgico), è stata avviata oggi l’attività del nuovo blocco operatorio dell’ospedale di Cantù.

“Chiusa la procedura di accreditamento e ottenuto il via libera da Regione Lombardia, con la giornata odierna il blocco operatorio dell’ospedale di Cantù è divenuto operativo” osserva Fabio Banfi, direttore generale di Asst Lariana.

La struttura si estende su una superficie di mille metri quadrati e dispone di tre sale operatorie. Negli interventi eseguiti quest’oggi, come detto, è intervenuta l’équipe di Ortopedia, diretta da Giuseppe Gaiani, responsabile dell’unità operativa semplice di Ortopedia e Traumatologia, l’unità di Chirurgia, diretta dal dottor Adelmo Antonucci, l’unità di Anestesia e Rianimazione, diretta dal dottor Antonio Micucci e il personale infermieristico, coordinato da Maria Girola.

“Il profilo di attività per quanto riguarda la chirurgia sarà quello di una chirurgia generale rispondente alle necessità territoriali e per la chirurgia oncologica i tumori del colon e della tiroide – spiega il direttore sanitario di Asst Lariana, Matteo Soccio – Per quanto riguarda l’ortopedia saranno eseguiti tutti quegli interventi in elezione, ossia programmabili”.