Il Como di nuovo di scena al Sinigaglia dopo la vittoria di Sesto San Giovanni e il pareggio di Pontendera.

Gattuso, alla terza partita sulla panchina dei lariani, inserisce Solini al posto dello squalificato Bertoncini e Terrani al  posto di Walker.

Dopo il minuto di raccoglimento per il grande Paolo Rossi, comincia il match e il Como si porta subito in vantaggio dopo soli due minuti, con Terrani che buca la difesa toscana con un preciso fendente e libera Gatto che a tu per tu con Mazzini lo fredda alla sua sinistra.

Partita di grande intensità e fisicità, con la Carrarese che non si fa intimorire dallo svantaggio ma prova a costruire e rendersi pericolosa dalle parti di Facchin. Al 15′ Solini salva prima sul tiro dal limite di Manzari, poi al 28′ in scivolata ferma sempre il giocatore toscano.

Al 37’ occasionissima per il Como: Terrani fuori area si accentra dalla sinistra e conclude sul secondo palo, con la palla che si stampa sulla traversa. Passa solo un minuto e arriva il pareggio degli ospiti con Calderini, che di testa sovrasta Iovine aiutandosi con una spinta non ravvisata dal direttore di gara.

Comincia il secondo tempo con la Carrarese che guadagna campo e al 52’ spreca una clamorosa occasione con il neoentrato Caccavallo, che a porta vuota da zero metri spedisce alto un comodissimo colpo di testa. 

Al 66′ Terrani verticalizza ancora per Gatto, che con un diagonale mancino di sinistro non riesce a centrare la porta toscana. È il preludio al gol che arriva al minuto 77’: Bellemo per Walker, conclusione del giovane appena entrato che viene respinta da Mazzini ma Arrigoni, anche lui da poco in campo, si impossessa della sfera e trova un tiro angolato che non lascia scampo al portiere ospite.

Ci sarebbe l’occasione anche per la terza marcatura ma Ciccone non sfrutta una buona occasione non centrando la porta da buonissima posizione. 

Termina così la partita con il Como che batte per 2-1 un’ostica Carrarese e si porta momentaneamente al secondo posto in classifica.

Domenica prossima lariani impegnati a Grosseto con la capolista Renate di scena domani a Olbia.