Altra brutta prestazione per il Como che esce sconfitto per due a uno dal campo della Giana Erminio, capace fino ad oggi di conquistate solo sei punti in altrettante partite.

Questa volta partono bene gli azzurri, trovando dopo soli 15 minuti il vantaggio con Gabrielloni di testa su calcio d’angolo, dopo aver avuto una buona opportunità con Cicconi.

Primo tempo sostanzialmente equilibrato dove nessuna delle due squadre riesce imporre il proprio gioco e a rendersi veramente pericolosa. All’inizio della seconda frazione doccia fredda per i lariani che subiscono il pareggio dei padroni di casa con un bel tiro di Finardi che dal limite dell’area batte un incolpevole Zanotti, oggi schierato al posto di Facchin.

Le emozioni terminano qui, con nessuna azione degna di nota e i due portieri spettatori non paganti dell’incontro. È proprio quando le squadre sono pronte ad avviarsi verso gli spogliatoi per un pareggio che non accontenta nessuno che la Giana Erminio trova un insperato vantaggio con Zugaro, che trafigge Zanotti da due passi a conclusione di un’azione confusa.

Finisce così per il Como una partita negativa sotto tutti i punti di vista: assolutamente insufficienti l’atteggiamento, il gioco e la voglia di vincere.

La classifica è ancora molto corta, certo è che i quattro punti conquistati nelle ultime quattro partite sono decisamente pochi per una squadra con delle ambizioni.