Borgo digitale vede i primi risultati: i negozi di Bellagio volano con l’ecommerce

0
424
Bellagio, Ph Unsplash

Il progetto “Borghi Digitali” lanciato da Confcommercio e da eBay per aiutare le imprese del territorio ad aprirsi al mondo del digitale, non si è limitato a rendere di dominio pubblico le bellezze del borgo di Bellagio, ma i negozianti aderenti hanno potuto constatare di persona la validità dello strumento. 

Sei sono i Borghi coinvolti in questa seconda edizione dell’iniziativa: Bellagio (CO), unico paese della Lombardia, Spilimbergo (PN), Caorle (VE), Assisi (PG), Ruvo di Puglia (BA) e San Giovanni in Fiore (CS) che vanno ad aggiungersi ai tre borghi della prima edizione del 2020: Borgo San Lorenzo (FI), Sansepolcro (AR), Norcia-Valnerina (PG). 

A fianco della tipica tradizione del negozio porta a porta, che rimarrà comunque la caratteristica predominante delle botteghe del borgo, la possibilità di far conoscere i propri prodotti locali ad un vasto pubblico di utenti internazionali ha avuto esito positivo.

Ricordiamo come eBay conti un bacino di 6,6 milioni di acquirenti in Italia e 187 milioni nel mondo.

Bellagio ha avuto modo di incrementare il turismo, diventando il punto di riferimento per molti stranieri che organizzano le loro vacanze all’estero” spiega Luca Leoni Assessore del Comune di Bellagio, nonché titolare dell’Hotel Du Lac di Bellagio e Consigliere dell’Associazione Albergatori della Provincia di Como e continua “una volta individuato il prodotto di loro interesse, risalgono all’azienda venditrice e infine uniscono all’acquisto del prodotto una gita nel nostro paese”.

Le ripercussioni pertanto coinvolgono anche coloro che per motivi legati alle caratteristiche dei loro prodotti non hanno potuto essere inseriti nella piattaforma di eBay. Alberghi e ristoranti che offrono servizi hanno comunque beneficiato dell’iniziativa grazie all’incremento di turisti che si riversano nei tipici vicoli di Bellagio, costellati da botteghe artigianali.

 La partecipazione all’iniziativa Borghi Digitali è stata per me un’ottima possibilità, in questo difficile momento dovuto alla pandemia, di far conoscere le mie creazione realizzate con la più pregiata seta made in Como ad una clientela più vasta. Per questo ringrazio la Confcommercio di Como, che ci ha permesso di prendere parte a questo interessantissimo progetto, ed eBay, che col suo supporto professionale, ha fatto sì che tutto ciò si potesse concretizzare” queste le parole di Pierangelo Masciadri, stilista, titolare nel negozio PM Arte e Moda srl, una delle attività che ha preso parte attiva all’iniziativa.

Simona Barindelli, titolare del negozio SB Abbigliamento e Accessori nel centro di Bellagio commenta “Vorrei ringraziare Confcommercio Como per averci dato questa opportunità di crescita, sia personale che lavorativa, non mi sarei mai approcciata al mondo dell’e-commerce senza il loro sostegno. Reputo l’iniziativa positiva per qualsiasi attività commerciale ed è un buon punto di partenza per l’approccio al mondo digitale…”.

Vedere i nostri associati desiderosi di mettersi in gioco verso questo nuovo modo di fare commercio ci ha dato l’entusiasmo per continuare e perseverare nell’iniziativa” spiega il direttore di Confcommercio Como Graziano Monetti e conclude “poter contare sulla pronta disponibilità offerta dall’Amministrazione Comunale di Bellagio è stata per noi di grande aiuto, a dimostrazione che unendo le forze si possono ottenere splendidi risultati.