Lo scorso 22 agosto un 85enne di Como dopo aver subito il furto della sua bicicletta elettrica da passeggio, una Orbea dal valore di diverse migliaia di euro, ha sporto denuncia ai carabinieri.

La bici rubata a Como
La bici rubata a Como

Trascorsi alcuni giorni di silenzio, il gps inglobato nel telaio della ebike ha cominciato a trasmettere nuovamente il segnale e così l’uomo si è rivolto nuovamente all’Arma. I militari della stazione di Besana in Brianza, localizzata l’area di emissione del segnale, si sono portati in una corte nella quale ci sono varie abitazioni dove vivono anche molti cittadini stranieri. L’attenzione degli operanti si è subito concentrata su uno scantinato con il portone socchiuso. L’interno era stracolmo di oggetti di varia natura – verosimilmente oggetto di furto – tra cui numerosi monopattini e biciclette, compresa l’ebike dell’85enne.

Pronta per essere spedita in Marocco

Le testimonianze raccolte hanno inoltre permesso di ipotizzare che con tutta probabilità gli oggetti sarebbero periodicamente impacchettati e spediti in Marocco.

Sequestrato il locale – la cui proprietaria (una 56enne besanese) sarebbe estranea ai fatti – gli oggetti contenuti, i militari hanno restituito la bicicletta all’anziano. Nei prossimi giorni gli accertamenti sui numeri di telaio dovrebbero permettere di poter individuare i proprietari degli altri velocipedi rinvenuti.