Altri guai a Campione d’Italia: indagati sindaco ed amministratore del Casinò

0
789

Il sindaco di Campione d’Italia Roberto Salmoiraghi, l’amministratore unico del Casinò Marco Ambrosini e con loro anche due funzionari di un istituto di credito operante a Campione risultano indagati dalla Procura di Como per il reato di concorso in bancarotta preferenziale. Una vicenda che aggiunge ulteriori problemi alla piccola enclave italiana in Canton Ticino, già alle prese con una situazione economica davvero precaria in Comune. Con i dipendenti che da diverso tempo non percepiscono stipendi ed i sindacati fortemente preoccupati

L’indagine, nello specifico, ha nel mirino la cessione dal Comune al Casinò di un immobile che la casa da gioco avrebbe voluto utilizzare come una depandance extra lusso da destinare alla clientela straniera. Per questo, già dopo l’apertura della procedura di fallimento, il Casinò chiese e ottenne dalla banca un allargamento delle linee di fido. La contestazione è proprio questa.

Campione sempre al centro della cronaca: nelle scorse settimane i carabinieri sono riusciti a risalire al presunto basista della clamorosa rapina avvenuta a fine marzo alla casa da gioco. Fermato lui, resta da risalire all’autore materiale di questo colpo davvero clamoroso e simile ad una trama da film.