Alex Blanco, una partenza sprint per prendersi il Como

0
1671
Alex Blanco (foto by pagina Facebook Como 1907)

A Chajia serve tempo, così lo spagnolo avrà opportunità pesanti a inizio stagione. E vuole sfruttarle al massimo

Non sarà una attesa breve. Ci vorrà qualche mese per riaverli al top“. E’ vero che solitamente mister Gattuso fa previsioni prudenti, però questa frase parlando del recupero di Moutir Chajia e Massimiliano Gatto lascia pensare che le prime uscite stagionali non saranno roba loro. E allora chi giocherà? A destra il riconfermato Vittorio Parigini, a sinistra Alex Blanco, quasi certamente. Su cui la società punta molto.

E allora il valenciano deve imitare al meglio illustri connazionali come Alonso, Marquez, Sainz, Lorenzo, che quando il semaforo è ancora rosso sono già col gas in mano. Ecco, dopo qualche mese di ambientamento (l’anno scorso 16 presenze, metà da titolare e metà subentrando, e un gol a Reggio), l’esterno classe ’98 avrà la grande opportunità di dimostrare il suo valore. Ora conosce meglio la lingua, i compagni, gli avversari, l’ambiente, le richieste dell’allenatore. E solitamente i giocatori brevilinei entrano presto in forma. Quindi subito le amichevoli (domenica l’esordio stagionale a Bormio, contro la selezione locale). E poi ad inizio agosto la cornice della Coppa Italia contro una squadra di Serie A potrebbe già essere molto stimolante per lui che ha calcato campi importanti in passato. Certo, il Picco di La Spezia non sarà il Camp Nou (dove nel 2020 Alex Blanco ha giocato un tempo intero), però è comunque una partita di categoria superiore.

L’avvio di stagione sarà fondamentale per tutti. Per il talento spagnolo ancora di più: con un inizio fatto bene, la fiducia di Gattuso in lui crescerà e gli permetterà di rimanere una pedina importante anche al rientro di Chajia. Del resto tra subentri nel secondo tempo, infortuni e squalifiche, lo spazio c’è. E Alex Blanco vuole impadronirsene il più possibile.