Albate, il comune chiude la scuola dopo il crollo: la denuncia del Codacons

0
1555

Scuola media di Albate – la “Marconi” – chiusa per il crollo di una parte del soffitto avvenuto lunedì in tard mattinata. Lo ha deciso il Comune: struttura ferma fino almeno a sabato, giornata già di inizio delle vacabnze di Natale. Di fatto, per gli studenti un “anticipo” di vacanza perchè la struttura resta chiusa per motivi precauzionali e per consentire ai tecnici di intervenire in sicurezza, senza alunni presenti.

Nel crollo, spavento a parte, nessun alunno ferito. Una sola insegnante sfiorata da alcuni calcinacci, ma nulla di serio per lei. IN queste ore è il Codacons a presentare una denuncia per la situazione che si pè creata.

Ecco le parole e la nota ufficiale

Nella scuola media di piazza IV Novembre nel quartiere di Albate a Como è avvenuto un crollo in un aula della scuola, essendosi staccati pezzi di calcinacci dal soffitto. Fortunatamente non vi è stato alcun ferito, e gli studenti sono rimasti illesi. L’insegnante, tuttavia è stata ricoverata per accertamenti a seguito dello choc subito per il crollo. 

Subito sono intervenuti i tecnici del comune, e il primo piano dell’istituto è stato dunque chiuso per permettere controlli più accurati sullo stato del soffitto. Secondo i primi rilievi, alla base del crollo ci sarebbe stato uno sfondellamento, ossia il distacco del fondo delle pignatte del soffitto. Il piano interessato dal crollo rimarrà pertanto chiuso, in attesa di verifiche e in modo da garantire l’incolumità degli studenti.

Fortunatamente nel cedimento del soffitto non vi è stato alcun ferito, ma la vicenda poteva andare diversamente. Potevano infatti essere coinvolti gli alunni nel crollo. Necessario dunque andare a fondo della questione e capire per quali motivazioni vi sia stato tale cedimento. Ma soprattutto fondamentale indagare e capire se tale avvenimento poteva essere evitato e se vi siano eventuali responsabilità relativamente alla manutenzione dell’edificio.

Per queste ragioni il Codacons presenterà un esposto in Procura, richiedendo accertamenti nel merito della questione, nonché di individuare eventuali responsabilità nella vicenda in oggetto.