Adozioni consapevoli: ecco perché regalare un cane potrebbe non essere la giusta scelta

0
2078
Ph Unsplash

L’arrivo di un cane in una famiglia è sicuramente sinonimo di gioia e positività, ma affinché sia totalmente un momento di felicità è bene rispettare alcune linee guida ed avere delle accortezze.

Adottare un cane significa compiere una scelta ponderata, studiata e consapevole: occorre riflettere se e come riusciremo ad occuparci adeguatamente di lui, se riusciremo nel lungo periodo a garantirgli tutto ciò di cui a bisogno oppure se, con il passare del tempo, non potremo più assicurargli la vita che merita.

Regalare un cane è sicuramente un gesto d’amore ma nega al futuro padrone tutti questi passaggi che in realtà sono fondamentali. Prima di accogliere una creatura così complessa è fondamentale essere preparati e pronti.

In quest’ottica le adozioni regalo, purtroppo, possono generare abbandoni o maltrattamenti. Non avendo avuto la possibilità di prendere la decisione in prima persona, è molto più alto il rischio che la famiglia sia impreparata all’arrivo di un animale e che quest’ultimo non possa ricevere le cure adeguate.

Così facendo l’adozione diventa un passaggio superficiale quando in realtà è un mezzo importantissimo attraverso il quale il futuro padrone ha modo di prendere ancora più consapevolezza sulla scelta che sta per compiere e ha la possibilità di verificare un’ultima volta di essere pronto ad accogliere un nuovo membro nella famiglia.

Inoltre, sarebbe opportuno che tutti i componenti della famiglia fossero d’accordo in questo grande passo. Se così non fosse si corre il rischio di creare tensione e nervosismi che danneggiano l’equilibrio della famiglia e dell’animale stesso (che, come sappiamo, avendo un’intelligenza emotiva molto sviluppata, percepisce facilmente la tensione e il nervosismo).

Sottovalutare il momento della scelta e dell’adozione è un errore che purtroppo può costare caro, ricordiamoci di dargli il giusto peso.