Ad ottobre il 41° Rally ACI Como torna “Trofeo Villa d’Este”

0
826
Podio finale

Trasmettiamo il comunicato di Automobile Club Como

Corsi e ricorsi storici. Sempre con l’organizzazione nelle salde mani dell’Automobile Club Como, la prossima edizione del Rally internazionale del 20-23 ottobre 2022, valevole per il Campionato Italiano Rally Asfalto (CIRA), avrà una titolazione fortemente intrisa di storia: “Trofeo Villa d’Este”.

Era la primavera 1967 quando nasceva il 1° Rally Villa d’Este, un mix raffinato del percorso su asfalto e sterrato sulle montagne prealpine che fanno da corona al lago di Como, tra Valle Intelvi e Triangolo Lariano. Anche alla fine degli anni Settanta il “333 Minuti” si fregiò del titolo legato alla dimora storica cinquecentesca di Cernobbio, da anni sede del concorso d’eleganza per auto storiche da collezione. Anche la prima Coppa ACI Como, legata al rally lariano del 1990, vedeva l’abbinamento con il Trofeo Villa d’Este.

Il Presidente dell’Automobile Club di Como, Avv. Enrico Gelpi, ha dichiarato: «Siamo molto lieti di questo ritorno del binomio Villa d’Este-Rally di Como, un importante riconoscimento della storia dell’automobilismo lariano e del prestigio sportivo del rally organizzato dall’Automobile Club di Como. Il TROFEO VILLA D’ESTE è stato negli anni un punto di riferimento per i piloti e gli appassionati di rally, e ritorna così in attualità in un rally di Campionato Italiano, proponendosi altresì come uno dei momenti celebrativi dei 150 anni di Villa d’Este. Grazie quindi a Villa d’Este per questa nuova collaborazione che aggiunge prestigio ad un evento sportivo di rilevanza nazionale e internazionale».

Il Presidente di “Villa d’Este Hotels”, Dott. Giuseppe Fontana, ha dichiarato: ​«Questo per noi è un importante ritorno. Siamo felici di collaborare nuovamente fianco a fianco con l’ACI Como per il Trofeo Villa d’Este. Villa d’Este è infatti da sempre molto attiva sul territorio supportando anche le realtà locali e sportive, con le quali ha un forte legame. Consideriamo un dovere ed un onore portare avanti questo impegno».