Aci Como ECOGreen, la prima gara per vetture ecologiche, farà tappa a Como il 27 e 28 aprile 2019

0
953

Aci Como ECOGreen, la prima gara per vetture ecologiche, farà tappa a Como il 27 e 28 aprile 2019.

la locandina ufficiale della manifestazione

L’evento, organizzato da ACI Sport in collaborazione con Burgio Carri Zero Emission e Style Car, vuole essere la dimostrazione dei cambiamenti che stanno subendo i veicoli e sensibilizzare le abitudini dei cittadini

nel particolare ecco la presentazione ufficiale nel link al programma completo della manifestazione.

https://www.acicomoecogreen.it/images/pdf/Conforti

A poco più di una settimana dal 1° ACI Como ECOgreen del 27-28 aprile, fari puntati
sull’interessante Focus Conference “Mobilità sostenibile e best practice – Opportunità di
Ecosviluppo dei trasporti e di nuovi mercati verso la Smart City”.

il tavolo dei relatori al Focus Conference “Mobilità sostenibile e best practice – Opportunità di Ecosviluppo dei trasporti e di nuovi mercati verso la Smart City”

Un dibattito aperto quello presentato alla Focus Conference a Villa del
Grumello, che presenta nuovi scenari nell’ambito della sostenibilità dei trasporti sia pubblici che
privati e che ci proietta più che mai verso un mondo che cambia le proprie esigenze e con loro la
quotidianità delle persone.
A soltanto nove giorni dalla gara di apertura del campionato Green Endurance della stagione, che
vedrà il Lario fare da splendida cornice all’evento, l’attenzione si sposta su un appuntamento
perlopiù istituzionale, nel quale interverranno personalità del settore, Amministratori Comunali e
gente comune, in un confronto che promette spunti di riflessione davvero molto interessanti.
“La mobilità è una componente della vita di tutti noi che, però, oggi non può esigere un alto tributo
morale, sociale ed economico (a Como gli ultimi dati disponibili sugli incidenti stradali ACI-Istat
relativi al 2017 hanno registrato 1.597 sinistri con 22 morti e 2.252 feriti, i costi sociali in Italia,
ogni anno, superano i 19 miliardi di euro).

Soprattutto adesso che le nuove tecnologie rendono le
nostre auto così sicure da riuscire a scongiurare buona parte degli incidenti e a ridurre
sensibilmente gli effetti di quelli che non si riescono a evitare.” dichiara il Presidente di ACI Como
Avv. Enrico Gelpi.
“Le statistiche ci dicono che il 90% degli incidenti sono imputabili all’uomo: disattenzione, uso
improprio del cellulare, mancato rispetto delle norme e della segnaletica, velocità non adeguata
sono cause che vanno debellate accrescendo il senso di responsabilità e migliorando le capacità di
guida di tutti gli utenti della strada. Educazione e formazione sono aspetti fondamentali. Per
questo ACI insiste sul promuovere una mobilità sempre più responsabile, sicura e sostenibile, ed è
quotidianamente impegnato in campagne di sensibilizzazione e attività di formazione di tutte le
categorie degli utenti della strada.
Sottolinea Gelpi “L’ecobonus per le auto elettriche e ibride sicuramente produrrà degli sconti e dei
vantaggi, serve, però, anche la rete infrastrutturale che distribuisca energia per le ricariche, perché
dobbiamo uscire dalla logica secondo cui l’auto elettrica è solo una city car. Non tutti si possono
permettere il lusso di avere un auto per la città e una per andare fuori città, e quindi la sfida è
creare un prodotto che sia utilizzabile dalle famiglie a un costo accettabile e per tutti gli usi, l’ACI è
convinto che sia necessaria una cultura dell’auto elettrica e della mobilità elettrica. A Como nel
2018 sono state immatricolate 37 auto elettriche (complessivamente 113 quelle che circolano nella
provincia), a livello nazionale il numero delle vetture elettriche vendute è passato da 7.560 del
2017 a 12.156 del 2018 (con un incremento di oltre il 60%), questi dati ci fanno ben sperare: se
dovesse continuare questo trend nel giro di qualche anno si raggiungerebbero percentuali
consistenti. Tuttavia affinché tutto questo avvenga è necessario che si realizzino tre condizioni
essenziali: un’energia elettrica da fonti rinnovabili, disponibile per alimentare le vetture, una rete
infrastrutturale di stazioni di ricarica sempre più ampia e distribuita su tutto il territorio nazionale,
che dia la possibilità di uscire dalla logica della city car e consentire a una famiglia di utilizzare
l’auto elettrica non solo in città ma anche nel medio e lungo raggio e, infine, una produzione di
veicoli elettrici che possa soddisfare la domanda del mercato”.
in collaborazione con
Per quanto riguarda il carburante per l’alimentazione dei veicoli, a marzo si è registrato un -25,2%
nelle immatricolazioni di auto a diesel a fronte di un +9,9% in quelle di vetture a benzina. Nel
primo trimestre 2019 sull’immatricolato totale, siamo a 43,9% per il diesel contro 41,2% della
benzina. Male il metano (tra le alimentazioni più pulite), che risente di una flessione nella
produzione da parte delle case automobilistiche e una scarsa considerazione delle agevolazioni: si
registra un -39,3%, ovvero l’1,2% sul trimestre, dimezzata rispetto al 2018. Continuano invece a
crescere le ibride, +35,1% (+22,2% le plug-in), una quota di mercato complessiva del 5,3% a livello
di trimestre (le plug-in pesano solo per lo 0,2%). Le auto elettriche hanno registrato a marzo un
altro +42,1%, quota di mercato trimestrale sempre attestata a 0,2%. In salita anche il GPL, +2,7%
con il 6,6% di quota.

Per approfondire tutto questo e altre tematiche sempre legate alla mobilità dal basso impatto ambientale,
come la guida assistita, l’autonomous drive e le smart road, saranno innumerevoli le personalità che si
alterneranno al tavolo dei relatori, tra cui il Dott. Roberto Conforti di ACI Como, il Dott. Enrico Pagliari di ACI e
il Dott. Angelo Raffaele Pelillo per ACI Sport, Dott. Carrarini di Anas, Ing. Simone Franzò dell’Energy & Strategy
Group del Politecnico di Milano, Prof. Annalisa Galante Docente al Politecnico di Milano, Prof. Edoardo Croci
Docente all’Università Bocconi di Milano e Dott. Marco Galli Assessore allo Sport, Tempo libero, Ambiente ed
ecologia, Parchi e giardini del Comune di Como.
A seguire Best Practice 4 esperienze “full electric” che rappresentano il presente elettrico dei
trasporti: dal quadriciclo per disabili, alle imbarcazioni a zero emissioni, dall’elettrificazione delle
motrici per trasporti pesanti ai giovani studenti testimonial della sostenibilità del futuro.
Un futuro che prenderà sempre più corpo con l’avvento del 1 ° ACI Como ECOgreen, un evento
che quest’anno aprirà le porte anche alle auto ibride e bi-fuel, oltre alle collaudate vetture 100%
elettriche. Una manifestazione che quindi allarga i propri orizzonti, abbracciando nuove
opportunità di mobilità sostenibile. Il 27 e 28 aprile quindi non perdete questo emozionante
appuntamento e per tutto quanto concerne la gara e le novità, vi invitiamo a seguirci
costantemente sui nostri canali social ufficiali e sul nostro sito internet.