Fatoumata Diawara Live: a Como tutto pronto per la annunciata anteprima

0
2393

FATOUMATA DIAWARA è ormai alla vigilia dell’ esibizione comasca che anticipa il suo tour mondiale, domenica 18 alle 18 al Teatro Sociale, biglietti e info sul sito http://www.teatrosocialecomo.it

L’evento, di grande prestigio per la città, è importante, oltre per la caratura dell’artista, anche per le finalità benefiche e per riflettere su un tema di grandissima attualità, perché si gettino ponti e non si costruiscano muri.

 

FATOUMATA DIAWARA,  chitarrista, cantante, compositrice e attrice originaria del Mali,  a pochi giorni dall’evento, aveva presentato  in conferenza stampa nel foyer del Teatro l’appuntamento in calendario il 18 febbraio (ore 18.00) al Teatro Sociale di Como per la data zero del suo nuovo tour mondiale che la vedrà successivamente impegnata in numerosi concerti in giro per il globo durante i quali promuoverà il suo nuovo album.

L’artista africana, da sempre molto sensibile a tematiche di impegno sociale, devolverà parte dell’incasso al Progetto Emergenza Freddo promosso dal Coordinamento dei servizi per la grave marginalità e all’Associazione Lachesi per il progetto Linguaggi comuni alla ricerca di una integrazione possibile.

Fatou (come la chiamano amichevolmente i fan), con grande semplicità e disponibilità ha raccontato ai giornalisti intervenuti tutto il suo entusiasmo per un concerto che segna un’importante traguardo artistico e la possibilità di rendersi utile alla causa dei migranti, condizione che ha vissuto sulla sua pelle e della quale ha parlato con delicata sensibilità.

“Sono felicissima di poter iniziare il tour da questo bellissimo teatro-ha detto-e di poter contemporaneamente aiutare le due associazioni impegnate in progetti importanti sul territorio. Ringrazio per quello che fanno. Sono anche orgogliosa di poter portare in giro grazie alla mia musica e alle mie canzoni una immagine nuova e più approfondita del continente africano”

Durante l’incontro non sono stati pochi i momenti di accorato trasporto, umanità e profonda riflessione da parte dell’artista

“L’universalità della musica aiuta a capirsi anche senza parlare -ha raccontato- la musica è la voce di Dio, è un dono che ricevi e che a tua volta doni attraverso la tua voce e che il pubblico a sua volta restituisce creando un circolo di energia positiva che unisce,  fa bene a tutti. Ho suonato in India, in Cina, in diverse parti del mondo, dove magari la mia lingua era incomprensibile, ma grazie alla magia della musica l’emozione arrivava alla stessa maniera in un flusso semplice e naturale che ricorda lo scorrere dell’acqua. Per abbattere gli steccati e favorire l’integrazione sono importanti la complementarietà, la partecipazione, la condivisione. Non mi vedo come ambasciatrice del mio continente ma come un semplice essere umano che si batte perché il bene possa trionfare”.

Sul nuovo album di prossima uscita e sullo spettacolo Fatoumata ha concesso qualche anticipazione.

“Nel disco, come nello spettacolo che debutta a Como e poi porterò in giro, ho convogliato le esperienze degli ultimi anni, gli incontri con grandi artisti come David Crosby. Nella copertina dell’album trionferanno i toni rossi, che rispecchiano il fuoco del momento creativo, una fase che riguarda più le energie interiori, mentre nelle luci dello show emergerà il blu, colore tematico dello spettacolo, perchè dal vivo esprimo la libertà di cantare, ballare, è un momento di grande naturalezza e libertà come la trasparenza del cielo e la fluidità dell’acqua. In scena saremo per la prima volta in 5, ho voluto aggiungere delle tastiere, allargando la classica band che mi accompagna abitualmente”.  

 

INFO
Biglietti per il concerto in vendita presso la biglietteria del Teatro e online su
http://www.teatrosocialecomo.it. Prezzo 15€ + prevendita

In attesa dell’uscita dell’album solista, prevista per la primavera di quest’anno, Fatoumata ha
scelto la città di Como come laboratorio artistico per ideare il suo nuovo spettacolo live. È il
punto di partenza di un periplo che presto la porterà alla Konzerthaus di Vienna e alle
Filarmoniche di Colonia e Lussemburgo, solo per citare alcuni dei suoi prossimi spettacoli
europei. Ecco dunque che il Teatro Sociale di Como ha l’onore di annunciare la “Data
Numero Zero” del prossimo tour di Fatoumata Diawara, con una quindicina di canzoni
inedite, mai suonate dal vivo prima d’ora.

un momento della conferenza stampa

Teatro Sociale di Como
domenica, 18 febbraio 2018 – ore 18.00
FATOUMATA DIAWARA AND BAND IN CONCERTO
Data zero del nuovo tour
Voce e chitarra Fatoumata Diawara
Basso Sekou Bah
Batteria Jean Baptiste Ekoué Gbadoe
Chitarra Yacouba Kone

l’artista africana in un concerto di qualche anno fa

C’è qualcosa di senza tempo nell’idea della ragazza con una chitarra: la sensuale poeta folk
che stupisce il mondo con la sua musica. Joan Baez e Joni Mitchell hanno creato l’archetipo e
generazioni di artisti da Tracy Chapman a PJ Harvey lo hanno esteso. Ora Fatoumata Diawara
reinventa questa immagine potente, per un nuovo tempo e un nuovo continente – dando un
tocco tipicamente africano al concetto di cantautrice femminile. Ha un talento cristallino con
un suono unico, tante belle canzoni autografe e una storia di vita tumultuosa alle spalle.
Con un bagaglio di melodie dell’Africa occidentale, ritmi funk, pop e jazz, Fatoumata Diawara ha trascorso gli ultimi anni a girare il mondo. Oltre ai molti concerti europei, i suoi spettacolil’hanno portata in Sud America, Asia e Australia, e naturalmente negli Stati Uniti.

Fatou con Patty Smith

Dopo lo strepitoso debutto come solista nel 2011, la musicista maliana ha collaborato con il pianista
Roberto Fonseca, con numerose esibizioni dal vivo e un album live. Recentemente, ha
contribuito al grande successo che il progetto “Lamomali”, capitanato da Mathieu Chedid, ha ottenuto in Francia dove ha concluso un’importante tournée con due serate sold-out alla
Accord Arena di Bercy, a Parigi.

Artista poliedrica, Fatoumata ha nel frattempo continuato le
sue attività cinematografiche, con numerosi ruoli, apparizioni e contributi musicali per vari
film, primo tra tutti l’acclamato Timbuktu – per il quale ha vinto il Premio César per la
migliore colonna sonora.
Fatoumata Diawara torna dopo 5 anni con un nuovo album, composto da lei e coprodotto da Mathieu Chedid.

 

Nella riflessione Diawara dice: “Lui ha portato l’amore per la musica e la
cultura del Mali insieme alle sue esperienze personali, mentre io ho mantenuto la mia
tradizione blues africana. Insieme abbiamo trovato un suono nuovo che fonde i suoni
africani tradizionali e moderni”.

In ottobre Fatou ha viaggiato in Etiopia e nel deserto di Danakil, con la fotografa africana
Aida Muluneh, per una sessione fotografica e riprese video che hanno catturato la crudezza
e la bellezza dell’Africa, col risultato di immagini straordinarie e un’ambientazione
affascinante e futuristica per il suo nuovo album.