Trasmettiamo il comunicato di Fondazione Somaschi

Una squadra di giovani scout del Gruppo Agesci Mariano 1 si è riunita questa mattina (domenica 23 marzo 2022) di buon’ora nel “Notturno” di via Borgovico, dove trovano rifugio le persone senza fissa dimora in queste fredde notti invernali, per imbiancare le pareti.
Un gesto concreto per migliorare la qualità dell’accoglienza ma anche un’opportunità di scambio e inclusione. All’iniziativa, infatti, ha partecipato anche qualche ospite della struttura, felice di avere un’occasione per “sdebitarsi” in qualche modo dal riparo offerto ogni notte in questo luogo.
Il Notturno per persone senza fissa dimora di via Borgovico si trova nell’ex caserma dei Carabinieri ora messa a disposizione del Comune di Como in comodato d’uso dall’Amministrazione provinciale.
Ha aperto lo scorso 15 novembre, in anticipo rispetto al consueto per far fronte all’emergenza freddo, e chiuderà il prossimo 30 aprile. Da allora ogni notte vi trovano riparo 35 persone.

La struttura è gestita da Fondazione Somaschi onlus in collaborazione con Fondazione Caritas e con il fondamentale supporto di Vicini di Strada, rete di enti, persone e servizi al fianco delle persone senza dimora. I volontari turnano ogni sera, notti e colazioni comprese. La loro presenza è fondamentale non solo per dare un sostegno all’equipe di operatori di Fondazione Somaschi, ma anche per creare un clima di dialogo e interazione con gli ospiti.