Il Monumento ai caduti di Como è stato progettato nel 1933 dai fratelli Giuseppe e Attilio Terragni ispirati di uno schizzo della Torre-faro dell’architetto futurista comasco Antonio Sant’Elia. Il monumento è di fatto una costruzione a forma di torre, alta 33 metri che al suo interno conserva un sacrario di granito con incisi i nomi di 750 caduti comaschi nella prima e della seconda guerra mondiale. Il monumento è liberamente visitabile salendo i 140 gradini, che dal sacrario conducono ad una terrazza dalla quale si può godere di un impareggiabile panorama sulla città.

Indirizzo
Viale Puecher

Informazioni
Accesso libero