Gianni Rodari omaggiato al Teatro Sociale per la Stagione Famiglie

0
1601

Prosegue la Stagione Famiglie al Teatro Sociale di Como

domenica 13 gennaio alle ore 16.00 in Sala Bianca la compagnia I Fratelli Caproni portano in scena IL VIAGGIO DI GIOVANNINO, un omaggio a Gianni Rodari tra narrazione e clownerie.

Il viaggio di Giovannino è uno spettacolo poetico e divertente, che tratta due temi, il viaggio come esperienza di vita, e l’incontro, visto come apertura alle razze e alle culture diverse. Pensato per i piccoli spettatori, alle prese con il loro primo vero viaggio fuori dalle mura domestiche, la scuola, dove attraversano esperienze importanti per la loro crescita, prima fra tutte la relazione con i propri simili.

SALA BIANCA domenica, 13 gennaio – ore 16.00 DAI 6 ANNI

IL VIAGGIO DI GIOVANNINO
Omaggio a Gianni Rodari tra narrazione e clownerie

con Compagnia Fratelli Caproni

tratto da Le avventure di Giovannino Perdigiorno di Gianni Rodari

BIGLIETTI
Adulto euro 10 / bambino euro 8

info http://www.teatrosocialecomo.it

Lo spettacolo è uno stralunato omaggio a Rodari tra narrazione e clownerie, proponendo in modo giocoso un’immersione totale nella fantasia, in cui il viaggio rappresenta una reale esperienza di vita, nella quale l’incontro con chi è difforme viene considerato come
apertura a identità, razze e culture diverse.

Giovannino Perdigiorno è un grande viaggiatore: viaggia in automobile, in moto, in monopattino, a piedi, in aeroplano, viaggia in dirigibile, col carrettino a mano, con il treno diretto e con l’accelerato, ma un paese perfetto non l’ha ancora trovato…” .
Giovannino cerca un paese perfetto dove gli errori non esistono e viaggia, attraversando paesi fantastici, incontrando persone di razze diverse, che hanno nasi a forma di pipa o che rimbalzano come palle di gomma, che vivono nei frigoriferi o in case di cioccolata. Ogni volta impara qualcosa e capisce che l’esperienza del viaggio è più importante di qualsiasi perfezione, perché ti fa crescere. Impara che nel viaggio tutto è compreso, anche l’errore, e quando si sbaglia è un po’ come cadere… un buon viaggiatore trova sempre la forza di rialzarsi e proseguire nel suo cammino.