Due italiani fermati a Mendrisio con l’accusa di shopping fraudolento. Avrebbero fatto acquisti per 10 mila franchi

0
1127
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Una coppia di giovani italiani, fratello e sorella, sono finiti in manette a Mendrisio con l’accusa di aver fatto acquisti per un valore di oltre 10 mila franchi in diversi negozi dei centri commerciali Fox Town e Serfontana,  utilizzando carte di credito virtuali poi rivelatisi fasulle o scoperte

La serie di acquisti fraudolenti è stata compiuta nell’arco di due giorni, tra giovedì e venerdì scorso, come rivelato dalla Rsi.

I due soggiornavano in un hotel di Mendrisio e da li sarebbero partiti per le loro azioni illegali compiute una decina di volte, ai danni di esercizi commerciali del Fox Town ma anche del Serfontana

Dopo una segnalazione scattata grazie ai sistemi di controllo informatici, ai polsi dei due si sono chiuse le manette della Polizia che è intervenuta, sembra, proprio nell’albergo dove la coppia soggiornava

La coppia aveva acquistato vestiti, profumi e gioielli che, probabilmente, intendeva rivendere oltre confine.

Il giudice si dovrà ora esprimere sulla loro carcerazione preventiva. L’accusa è di truffa e abuso di un impianto per l’elaborazione di dati. I fratelli, incensurati, hanno negato parte degli addebiti.