A Como un 2018 di grandi eventi: 365 giorni con l’arte in città

0
1097

Ambizioso e concreto al tempo stesso. Il progetto del comune di Como, presentato oggi dal sindaco Landriscina in Biblioteca, abbraccia l’arte in tutte le sue forme ed espressioni. Per turisti e comaschi, per famiglie ed appassionati. Non c’è ancora il grande nome e la grande mostra – anche perchè Villa Olmo attualmente è inutilizzabile ancora con il suo parco in sistemazione – ma presto qualcosa potrebbe muoversi. Anche l’accordo, ipotizzato, con Vittorio Sgarbi:”Stiamo ragionando – spiega il sindaco – su questa ipotesi. Ce la possiamo giocare bene questa carta, ma di sicuro nei prossimi mesi”.

 

Intanto il comune presenta la sua iniziativa a sfondo culturale: 365 giorni d’arte. Mostre ed eventi variegati che l’assessorato alla cultura – senza la Pinacoteca attualmente in fase di sistemazione – ha pensato da sabato tra San Pietro in Atrio, spazio culturale Ratti, Broletto, spazio Natta, Chiostrino Artificio e Biblioteca (tutte con ingresso gratuito): dalla pittura alla scultura, dal disegno alle foto.

Soddisfatto il primo cittadino – che è pure assessore alla cultura – per questa proposta multipla e interessante pur senza il grande richiamo di un artista “forte”.

PROSSIMI EVENTI

Silenzi di Angelo Ariti, San Pietro in Atrio Como dal 3 al 25 febbraio

Ettore Antonini, mostra di suoi lavori, Chiostrino Artificio dal 10 febbraio al 1 aprile

 Dialogo di Forme e colori, di Mario Ronchetti allo spazio Natta dal 10 al 25 febbraio