Aldo Ceccato: in presentazione il libro “Breve Storia della direzione d’orchestra. Ieri, oggi… e domani? “

0
700
il Maestro Aldo Ceccato

Un libro, una storia affascinante, quella della direzione d’orchestra
al Teatro Sociale di Como la
presentazione del libro di Aldo Ceccato

 

Breve Storia della direzione d’orchestra
Ieri, oggi… e domani?

la copertina del libro di Ceccato

 

Teatro Sociale di Como/ foyer
mercoledì, 13 marzo – ore 18.00

 

Il Teatro Sociale di Como è felice di poter ospitare, mercoledì 13 marzo, alle ore 18.00, nel foyer, la presentazione dell’ultimo volume del Maestro Aldo CeccatoBreve Storia della direzione d’orchestra. Ieri, oggi… e domani? Edito da Pendragon nel 2018.

il Maestro Aldo Ceccato

Sarà presente l’autore, che, in una chiacchierata condotta da Fedora Sorrentino, Presidente del Teatro Sociale di Como/ AsLiCo, dischiuderà la storia affascinante di un ruolo, il più carismatico ed enigmatico, assolutamente ‘liturgico’ nell’esecuzione musicale, la figura più autorevole e autoritaria, che si fa carico, con responsabilità e spirito acribico, con passione e preparazione, di trasferire al pubblico intenzioni ed emozioni, scritte e tramandate dai compositori: il direttore d’orchestra, artefice dell’interpretazione, maestro concertatore, demiurgo del suono, condottiero, ovvero “conductor”: “Direttore d’orchestra in tedesco si indica con ‘dirigent‘, in francese con ‘chef d’orchestre’ e in inglese è ‘conductor‘. La prima volta che andai negli Stati Uniti, sceso dall’aereo ho dovuto sottopormi ai controlli della dogana; il funzionario fra le altre cose mi chiese quale fosse la mia professione e io risposi ‘conductor‘. Ma lui insistette ‘Tram or train conductor?‘.”

Cosa significa dirigere l’orchestra oggi? Il volume ripercorre la figura del direttore d’orchestra dalla sua nascita – in pieno Settecento – fino a quelli che potrebbero sembrare esiti lontani, in un futuro, che potrebbe minarne la stessa ragione d’essere ed esistenza, dal momento che già vi sono esperimenti di intelligenza artificiale con robot che provano a cimentarsi in questa disciplina.

Con pagine tratte dalla grande letteratura – Wagner, Berlioz, De Sabata e altri – il volume di offre spunti sia per il semplice amante della musica classica sia per lo specialista.